Daniela Vellutino è una docente universitaria con un sogno: crescere studenti civicamente consapevoli. Dopo aver scoperto, quasi per caso, la sua passione per i testi amministrativi, si laurea e inizia a lavorare all’Università di Salerno. Oggi, con i suoi studenti, si impegna a raccogliere informazioni sulla questione dei rifiuti, convinta che non sia solo un problema da affrontare, ma anche un’opportunità lavorativa per i giovani del posto. Il suo obiettivo? Vedere i suoi ragazzi sprigionare il loro talento. E aiutarli a vincere la timidezza.

Nascere e crescere in Campania, coltivare il sogno dell’insegnamento, ma, poi, trovarsi a fare i conti con un carattere timido e introverso. La mia storia inizia così, quando, ancora piccola, desideravo diventare una professoressa e superare l’ostacolo della timidezza. Ho studiato da autodidatta, e quando ho realizzato che preferivo scrivere, sono stata assunta in un’agenzia teatrale. Lì mi occupavo di delibere e borderò: quell’esperienza ha spalancato le porte alla mia passione per i testi amministrativi, che, ho scoperto, mi entusiasmavano più di un romanzo.

Dopo la laurea, ho seguito un percorso che mi ha portato al mio primo impiego a tempo indeterminato. Ammetto di essere stata molto fortunata rispetto alle mie coetanee che, un po’ per scelta, un po’ per caso, hanno dovuto accontentarsi di una vita precaria, ma oggi insegno Comunicazione pubblica e Linguaggi Istituzionali all’Università di Salerno. Sono una professoressa un po’ speciale, perché il mio obiettivo, da docente, è quello di crescere bravi cittadini, oltre che studenti competenti. Le mie lezioni non sono semplicemente frontali, ma veri e propri laboratori attivi: di recente, abbiamo aperto un blog didattico chiamato “Diritto di Accesso Civico”, che tratta la gestione dei rifiuti in Campania dal punto di vista amministrativo. Lì si possono consultare bandi, regolamenti e i testi originali delle attività amministrative, per permettere a tutti di restare aggiornati su un argomento così importante.

Vogliamo parlare della questione dei rifiuti (e di tutti i problemi che noi campani ci troviamo ad affrontare) non come un problema, ma come un’opportunità per creare nuovi posti di lavoro. Durante le lezioni, dico sempre ai miei studenti “Il vostro futuro è nella monnezza!”: è un classico caso di disambiguazione, che dimostra come una frase possa cambiare di significato in base all’interpretazione. Il mio approccio sperimentale, che si basa soprattutto sulla ricerca sul campo, non sempre è apprezzato dagli studenti, che preferiscono il classico libro da studiare. Ma, dopo i primi tentennamenti, liberano tutto il loro entusiasmo. Sono convinta, infatti, che il mondo abbia bisogno di bravi comunicatori con differenti competenze mediali, qualità che si imparano solo passando dalla teoria alla pratica.

Il mio sogno, oggi, è quello di crescere degli OCM, ovvero degli organismi culturalmente modificati: giovani donne e uomini che sappiano cogliere le potenzialità dell’unione tra discipline umanistiche e scientifiche. In più, sono da poco impegnata nella diffusione di una petizione per ottenere, in Italia, un FOIA (Freedom of Information Act), un atto per la libertà di informazione, che faccia da base per la trasparenza amministrativa.

Se il futuro dei miei ragazzi “è nella monnezza”, il mio è immerso nel loro impegno ed entusiasmo: spero che il mio lavoro dia i suoi frutti. Le soddisfazioni non tardano ad arrivare: di recente collaboro con una studentessa che mi ricorda molto me stessa da giovane. È timida e insicura, così cerco di spronarla a dare sempre il meglio. So che, alla fine, emergerà in tutto il suo splendore, e questo mi ripaga di tutti i miei sacrifici.

Pubblicato il: 9 novembre 2015
Categoria:
COMMENTA

Devi essere registrato per poter lasciare un commento

RICHIEDI UNA MENTORSHIP

Le Mentor sono donne che hanno raggiunto posizioni lavorative appaganti e che mettono a disposizione il loro tempo e la loro esperienza in un percorso di mentorship a carattere personale e totalmente gratuito.

Micaela Ferruta
Senior Sell Side Analyst
Patrizia Tornambè
Avvocato
Consuelo Arezzi
Sales and strategy director digital
Francesca Panzarin
Cultural Management Freelance

Scopri