Primo giorno di un nuovo lavoro? No panic, ecco i consigli per affrontarlo con sicurezza e serenità.

Come sarà l’ambiente? Posso scherzare coi colleghi? Ma soprattutto, sarò capace di non fare figuracce almeno il primo giorno?
Il primo giorno di lavoro è un po’ come il primo giorno all’università: non si conosce il nuovo contesto ed è l’inizio di un lungo percorso di impegno e condivisione. Quali sono i consigli per affrontarlo al meglio? Prima di tutto sii te stessa, non essere troppo critica col tuo modo di essere e ricorda di essere autoironica. Non dimenticare, poi, che anche i colleghi sanno che è il tuo primo giorno di lavoro: ci sono passati anche loro, e si saranno sicuramente sentiti un pesce fuor d’acqua. Rilassati, non sei sola!

Apertura e memoria

“Non hai una seconda occasione per fare una buona prima impressione”, diceva qualcuno, ed è per questo che devi confidare nella comunicazione non verbale: assumi una posizione di apertura (schiena dritta, testa alta, non incrociare le braccia), stringi la mano in modo deciso ma non aggressivo e tenta, per quanto possibile, di ricordare tutti i nomi. Sorridi.

Sii una buona osservatrice

Osservare il contesto aiuta a capire il grado di confidenza dell’ufficio e permette di stabilire i tuoi personali confini e regole che non vanno superati. Credi sia troppo presto per farlo? Anche se inizialmente si tende ad avere un atteggiamento più formale, è sempre bene prepararsi a segnare il proprio confine del rispetto e tra lavoro e vita privata.

Il primo giorno, dimentica il perfezionismo

Datti un tempo limite per imparare il tuo lavoro, che può essere di giorni o qualche mese se risulta essere un po’ ostico. Ma, almeno i primi tempi, dimentica il perfezionismo: chiedi aiuto se necessario e prendi appunti per imparare a essere sempre più indipendente: non vorrai mica essere “quella nuova” per tutta la vita?

Disinnesca l’ansia

Un atteggiamento propositivo, educato, solare e soprattutto autoironico – senza esagerare – è l’atteggiamento vincente per disinnescare l’ansia da prestazione. Attenzione però a non sminuirti: il collega carogna è dietro l’angolo e il rapporto di lavoro potrebbe prendere una brutta piega (ti dice niente la sindrome di Stoccolma?).

Non dimenticare le basi

Puntualità, abbigliamento con

sono e educazione sono gli evergreen da rispettare sempre: sei stata selezionata tra centinaia di candidati, quindi non è necessario fingere di essere chi non sei. Attenzione e proattività sono l’arma vincente. Infine, per i primi giorni, dimentica telefono e social: affrontare brillantemente il primo giorno di lavoro può essere ugualmente divertente.

Leggi anche:

Come sfruttare al meglio il tuo account Instagram per il tuo business

Primo colloquio? 5 consigli per fare subito buona impressione (e ottenere il lavoro che vuoi)

Donne che ostacolano le donne: sì, esistono (e vi spieghiamo perché lo fanno)

Pubblicato il: 4 luglio 2017
Categoria:
COMMENTA

Devi essere registrato per poter lasciare un commento