PowerPoint è un programma più complesso di quello che sembra: ecco 6 trucchi per rendere accattivanti le presentazioni, risparmiando tempo.

“Competenze tecniche: buona padronanza del pacchetto Office”: quanti di noi hanno inserito almeno una volta questa voce nel CV?  E quanto corrisponde a verità?
Dopo aver imparato i trucchi e i segreti di Excel, è il momento di svelare i trucchi per la tua pesentazione in PowerPoint che possono salvarci la riunione.

Partenza immediata

Dover aprire il programma e selezionare il tasto di slideshow è tra i momenti più imbarazzanti che si deve affrontare, soprattutto davanti una grande platea (chi non l’ha mai sperimentato in seduta di laurea?): per una partenza immediata, senza bisogno di dover aprire il programma, basta salvare il file con estensione .pps invece che .ppt. Et voilà.

Momento pausa?

Per oscurare lo schermo durante la pausa di una presentazione particolarmente lunga, basta cliccare B (schermo nero) o W (schermo bianco).

Un confronto facile

Mentre si elabora uno slideshow, non è necessario far partire la presentazione completa per vedere come risulta: basterà far partire la “Modalità di lettura” che occuperà solo una porzione di schermo, rendendo il confronto facile e intuitivo.

Rimuovere lo sfondo dalle immagini

Se la versione di PowerPoint è aggiornata al 2010, è possibile rimuovere lo sfondo dalle immagini proprio come si farebbe con Photoshop Elements: si fa doppio clic sull’immagine e si seleziona la porzione da eliminare, cliccando poi su “Rimuovi sfondo”.

Allineare gli oggetti

Per un risultato più ordinato, tenendo premuto il tasto Shift, basta selezionare tutti gli elementi della slide e cliccare prima “Ordina” e poi “Allinea o distribuisci” presenti in alto. Un trucco che fa risparmiare molto tempo!

Creare un e-learning 

Creare un personaggio darebbe al vostro e-learning una marcia in più? Ci vuole un po’ di impegno, ma non è difficile: da Home, basta selezionate le curve dagli elementi di disegno, proprio come se si dovesse disegnare; poi, semplicemente, basta ricalcare la foto del personaggio da far diventare un cartoon, procedendo in vari livelli per comprendere tutti gli elementi della foto (accessori, capelli, busto, viso, orecchie…). Si creeranno una serie di aree di lavoro da poter modificare in cartoon, aggiungendo colori, creando dei chiaro-scuri e divertendosi a personalizzarlo. Più facile a vederlo che a leggerlo: Youtube è pieno di tutorial!

I consigli dei professionisti

E’ meglio non affidarsi a temi preimpostati: partire da una tela bianca permette di personalizzare ordine e distribuzione degli elementi. E se è meglio elaborare una slide facile da leggere, l’ideale sarebbe riassumere il concetto in una breve frase ad impatto visivo: ergo, gli elenchi puntati sono fuori moda, affaticano e annoiano. Prendi nota!

 

      > Leggi anche:

Be digital con Piano C! Sconti imperdibili su 8 corsi per tutte le workHers!

E-commerce: software e strumenti di logistica per una gestione al top

Keyword di LinkedIn: cosa sono e perchè devi saperle usare

 

Pubblicato il: 22 maggio 2017
Categoria:
COMMENTA

Devi essere registrato per poter lasciare un commento

RICHIEDI UNA MENTORSHIP

Le Mentor sono donne che hanno raggiunto posizioni lavorative appaganti e che mettono a disposizione il loro tempo e la loro esperienza in un percorso di mentorship a carattere personale e totalmente gratuito.

Francesca Panzarin
Cultural Management Freelance
Anna Maria Ricco
Responsabile Real Estate Italia Gruppo Unicredit
Raffaella Monzani
Responsabile Business Unit
Maria Mariniello
Avvocato

Scopri