Lo stress da rientro? Esiste, ma non deve essere un problema: una piccola ansia è gestibile con questi 6 trucchi!

Una famosa pubblicità di qualche anno fa rappresentava perfettamente il rientro dalle vacanze:  orari rallentati, poche energie e crisi di nervi.  Seppur esagerando, spesso il rientro dalle ferie può essere un vero e proprio ostacolo da superare: ritornare al solito lavoro è una sofferenza per tutti, tant’è che un lavoratore su due pensa seriamente di cambiare impiego (indagine Groupon, settembre 2017).
Se credete che il vostro momento di crisi sia solo passeggero – e non un problema strutturale  – prendete appunti e affrontate il rientro senza stress, con queste tips!

La calma è una virtù

E’ necessario anticipare il rientro, per concedersi qualche giorno in più in città e lasciare spazio a ritmi più abitudinari. Così, la ripresa sarà più soft e non ci si ritrova catapultati in ufficio da un giorno all’altro. Inoltre, iniziare con il tutto già organizzato offre un enorme vantaggio: permette, tra tutto, di godersi la fine dell’estate a casa propria e apprezzare le piccole cose coi propri cari.

Ristabilite i ritmi del sonno

Le vacanze tendono ad allungare le notti e accorciare le mattine: tornare in città in anticipo aiuta a ristabilire dei ritmi del sonno migliori, puntando la sveglia all’ora esatta e assicurandosi le giuste ore di riposo. Approfittatene per speriementare Sleep Cycle, l’app che ti sveglia al momento giusto senza puntare la sveglia!

Organizzate le prossime vacanze

L’inverno passa in fretta, se si contano le festività che lo spezzano di frequente: iniziate a immaginare la vostra prossima destinazione, studiate ponti e ferie, organizzate weekend lunghi e fughe. Proietta al futuro con positività.

Stabilite le attività invernali

Il cinema, le terme, la palestra, i corsi di aggiornamento: l’inverno non deve far rima solo con lavoro! E’ fondamentale renderselo piacevole e assaporarne ogni sensazione: se non trovate mai del tempo libero, questo è il momento giusto per iniziare a programmarlo, proprio come se il relax fosse un’incombenza da risolvere.

A proposito di incombenze da risolvere…

Un po’ di ansia da rientro è normale, ma se inizia a logorarvi c’è qualcosa che non va: il mal di pancia non è contemplato. Può essere il segnale che qualcosa nella quotidianità non funziona: connettere i punti vi permette di ristabilire l’ordine e ripartire alla grande con nuove esperienze.

Sperimentate nuovi modi di lavorare

In base alle vostre esigenze, sperimentate nuove mansioni o orari (magari avete intenzione di chiedere il part-time?: può dare nuovo vigore alle solite cose da fare e può aprire la strada a nuovi lavori. Un modo semplice? Proporre nuovi strumenti e organizzazioni in ufficio: l’uso delle app un ottimo modo per dare a tutti uno sprint in più e ripartire alla grande, più efficienti e organizzati.

Leggi anche:

Insights, endorsment, CTA: La lingua del Social Media Manager in 7 parole 

Volare con il paracadute: come creare il tuo business senza lasciare il lavoro

Pubblicità, passaparola, LinkedIn: tutte le strategie per acquisire nuovi clienti

Pubblicato il: 7 settembre 2017
Categoria:
COMMENTA

Devi essere registrato per poter lasciare un commento

RICHIEDI UNA MENTORSHIP

Le Mentor sono donne che hanno raggiunto posizioni lavorative appaganti e che mettono a disposizione il loro tempo e la loro esperienza in un percorso di mentorship a carattere personale e totalmente gratuito.

Claudia Manzi
Professore Associato di Psicologia Sociale
Raffaella Monzani
Responsabile Business Unit
Manuela D\'Onofrio
Head of Global Intestment
Gabrielle Fellus
Presidente e Trainer del Krav Maga Center KMIT e Consulente di Comunicazione

Scopri