Un finanziamento alla tua idea, un supporto per la tua azienda: che sia pubblico o privato, il bando può essere l’occasione per far decollare il tuo progetto e aiutarti a fare davvero la differenza sul mercato in cui vuoi inserirti. Ma come iniziare? Ecco una guida con le informazioni più utili, realizzata per te dalle nostre coach.

Quanti bandi?

Esistono diverse tipologie di bando: per trovare quello adatto alla tua attività, concentrati sulla tipologia di finanziamenti:

a fondo perduto: quando non è richiesta la restituzione della somma investita;

cofinanziamento: quando l’organizzazione investe da sola una percentuale dell’investimento totale (in genere la richiesta è del 50%);

a tasso agevolato: prevede la restituzione del finanziamento a condizioni altamente favorevoli (fino a 8 anni con un tasso di interesse tra 0 e 0,5%).

 

A chi?

Possono partecipare a un bando:

enti profit: come startup già costituite, PMI, imprese;

enti no profit: quando aperti ad associazioni (di categoria, Onlus…);

enti pubblici: Comuni, Regioni, Comunità europea;

enti accademici: università e scuole;

partenariati misti: collaborazioni di enti profit/no profit/pubblici/università;

soggetti singoli o in team di lavoro: in caso di lavoratori con partita Iva o di startup NON costituite.

 

Preparati così

  1. Leggi attentamente il testo del bando per capire gli obiettivi e la tipologia di progetti che potrebbero finanziare. Alcuni infatti sono aperti a team di lavoro, altri solo a società già costituite.
  2. Verifica la tipologia di costi finanziabili: è possibile infatti richiedere contributi per acquisto di attrezzature, servizi di hosting, consulenze specialistiche o spese di personale.
  3. Stila un piano di costi (preventivi etc…) possibilmente su base temporale di un anno. In questo modo è possibile richiedere di volta in volta un contributo presentando una domanda di finanziamento sul bando più adatto. E ricorda: raramente i bandi finanziano costi già sostenuti, e a volte può essere utile attendere qualche mese prima di sostenere una spesa. È vietato farsi finanziare lo stesso costo da due misure diverse.
  4. Prepara la tua proposta organizzandoti qualche settimana prima, per evitare di dimenticare documenti o ridurre la qualità del progetto.
  5. Poiché molti bandi richiedono ormai la firma digitale o un indirizzo PEC, meglio dotarsi di una smart card con firma digitale (in alcuni casi si può utilizzare la carta regionale dei servizi) e un indirizzo PEC (diversi sono i provider online a pagamento, il più famoso è Aruba Pec: www.pec.it/).

 

Serve aiuto?

Dove trovare i bandi migliori? I siti da tener d’occhio sono prima di tutto quelli di Regioni (il più ricco è quello della Lombardia) e Commissione Europea. Per un aiuto sicuro, affidati invece alle professioniste del nostro network, troverai coach esperte in grado di aiutarti passo dopo passo a far decollare la tua idea.

 

I bandi del mese

Adesso non ti resta che metterti in gioco: trova il bando più giusto alle tue esigenze. Ne abbiamo selezionati alcuni tra quelli attualmente aperti. Qui trovi i 5 migliori del mese. Buona caccia!

 

Pubblicato il: 11 maggio 2015
Categoria:
paloma de lima e silva 3 giugno 2015 alle 14:55

Secondo quello che ho visto, per quanto riguarda i finanziamenti richieste alla regione, tutti i prog. a finanziati dal FSE e dal FSER sono gia stati scelti per la prog. 2014-2020. Meglio cercare i fondi nelle provincie, comuni e/o camera(e) di commercio o chiedere diretamento il finanziamento all’EU in regime di partenariato.

COMMENTA

Devi essere registrato per poter lasciare un commento

RICHIEDI UNA MENTORSHIP

Le Mentor sono donne che hanno raggiunto posizioni lavorative appaganti e che mettono a disposizione il loro tempo e la loro esperienza in un percorso di mentorship a carattere personale e totalmente gratuito.

Luisa Ferrario
IT Manager
Anna Maria Ricco
Responsabile Real Estate Italia Gruppo Unicredit
Paola Fico
Head of Primary Markets and Regulatory Compliance
Gabrielle Fellus
Presidente e Trainer del Krav Maga Center KMIT e Consulente di Comunicazione

Scopri