Ci siamo. Ti trovi fuori dall’ufficio del tuo capo. Non sai se entrare, ti sudano le mani. E all’improvviso capisci che il motivo per cui ti trovi lì (la richiesta di un aumento) è destinato a naufragare. Lo stesso può valere quando devi chiedere un finanziamento per la tua start up, o semplicemente devi trovare risorse utili per ampliare il tuo giro d’affari. Il problema però non cambia: perché a differenza degli uomini, le donne hanno non poche difficoltà quando si tratta di chiedere soldi. Ecco allora 10 consigli utili per una negoziazione efficace: li abbiamo chiesti a Cristina Casiraghi, professoressa di “Tecniche e Strumenti di Negoziazione” all’Università Cattolica di Milano. Un esempio? Se il colloquio non sta funzionando, prova a cambiare posto, per cambiare prospettiva.

  1. No ai preconcetti
    Concedetevi il beneficio del dubbio, senza presumere. La realtà potrebbe essere diversa da ciò che pensi;
  2. Ascolto: la tua arma migliore
    Instaura una comunicazione costruttiva, prova e mostra rispetto e curiosità nei confronti di ciò che il tuo interlocutore ha da dire: si può imparare molto su chi sta valutando la tua idea di business;
  3. Non farti cogliere impreparata!
    Dati e informazioni aggiornate rappresentano, in negoziazione, il patrimonio più valido per raggiungere il tuo obiettivo: prima del colloquio raccogli tutte le cifre del tuo business. Inizierai il l’incontro con il piede giusto;
  4. La comunicazione? Deve essere soft
    Hai una domanda da porre? Bene, ma non essere troppo diretta. Un esempio: non chiedere il perché di ogni cosa. In situazioni di stress, l’autoconsapevolezza è ridotta e la domanda potrebbe risultare umiliante per un interlocutore (che scopre di non conoscere la propria motivazione)! Meglio un: “potresti, per cortesia, condividere con me…”;
  5. Non è questo il momento giusto per proporre
    Non esprimere suggerimenti e non fare proposte: mostreresti il tuo modo di pensare senza conoscere quello dell’altra parte e potresti trovarti a vivere la sensazione che l’altro ne tragga vantaggio;
  6. Telepatia!
    Ricorda sempre che la negoziazione avviene nella testa dell’altro: obiettivo primario è proprio comprendere come ragiona la testa dell’altra parte. Puoi desumere le sue idee da ciò che dice o dalla reazione ad alcune tue parole. Sii molto attenta, e non sbilanciarti troppo;
  7. Aggiusta le vele in base a come tira il vento
    Come detto sopra, la negoziazione è tutta in mano all’altra parte. Probabilmente hai già convinto te stessa, ma restare chiusa nelle tue convinzioni non va a tuo a favore. Capisci come ragiona il tuo interlocutore, e adatta il tuo discorso in base al suo tono. Se il colloquio non sta andando bene, non perdere le staffe: cambia posto, cambierà l’atmosfera;
  8. Inverti le parti
    La tua proposta è passata al vaglio un po’ troppo frettolosamente? Anche se l’istinto ti dice di accettare subito, desisti il tanto che basta per chiedere al finanziatore se è sicuro della sua scelta. Sotto pressione, infatti, tendiamo a dare il nostro consenso per il solo desiderio di porre fine a una situazione, trovandoci ad accogliere suggerimenti e idee che altrimenti non riterremmo accettabili. Così facendo, dai anche l’idea di non essere una persona che se ne approfitta;
  9. Minima spesa, massima resa
    Se l’offerta che ricevi dall’altra parte non sembra legittima o ragionevole, resisti alla tentazione di rigettarla: cerca piuttosto di capire quanto l’altro davvero sia convinto che quell’offerta possa funzionare. Nella realtà in cui ci muoviamo oggi, ci sono cose per noi non fattibili, ma che per l’altro invece sono possibili eccome, anche con una somma che magari non ci è congeniale. Una bella occasione per imparare cose nuove…
  10. Come sta la tua web reputation?
    La tua reputazione è ciò che hai di più prezioso: ogni nostro strafalcione, anche sul web, entra a far parte del nostro CV. Oggi, è tanta la tentazione di andare a spiare il tuo profilo Linkedin o googlare il tuo nome, e non lo fanno solo i recruiter. Stai sempre attenta a ciò che si dice di te sul web, social network compresi.
Pubblicato il: 12 novembre 2015
Categoria:
COMMENTA

Devi essere registrato per poter lasciare un commento

RICHIEDI UNA MENTORSHIP

Le Mentor sono donne che hanno raggiunto posizioni lavorative appaganti e che mettono a disposizione il loro tempo e la loro esperienza in un percorso di mentorship a carattere personale e totalmente gratuito.

Maria Mariniello
Avvocato
Raffaella Monzani
Responsabile Business Unit
Silvia Brena
Giornalista, CEO di una società di comunicazione
Francesca Panzarin
Cultural Management Freelance

Scopri