Non sai come individuare, comunicare e consolidare il tuo brand? Hai entusiasmo ma non credi nelle tue potenzialità? Non sai come farti conoscere? Ecco un piccolo dizionario di personal branding per comprendere meglio il significato delle parole che ti daranno successo nel lavoro e nella vita.

 

A come: Autovalutazione (per guardarti dentro e prendere consapevolezza di te)
Hai mai sentito parlare di CCS (Coscienza, consapevolezza, sicurezza)? Ecco, prendere consapevolezza del proprio valore, acquisire sicurezza e capire i propri bisogni è lo step da cui partire. Dimentica ogni forma di autosabotaggio e lavora su di te e sulla tua autenticità. Chiediti soprattutto “dove voglio arrivare?”. Solo così puoi autorealizzarti e realizzare consapevolmente le tue potenzialità. Attenta però: senza la determinazione e l’intraprendenza, un personal branding ben riuscito sarà molto difficile.

B come: Brand Key (la chiave che ti porterà a scoprire il tuo valore)
Niente paura, è solo la chiave che ti aiuterà ad aprire il portone alle tue opportunità. Dopo aver compreso chi sei e cosa vuoi fare, occorre saper rispondere alla domanda “Perché mi dovrebbero scegliere?”. Riuscire a capire le dinamiche del mercato di riferimento, conoscere il target a cui ti rivolgi e interpretare i bisogni del consumatore, ti aiuterà a distinguerti e a farti notare. Cerca di evidenziare sempre i tuoi punti di forza e metti a punto la tua promessa valoriale, così potrai passare da un’idea alla sua concreta realizzazione. Sono fondamentali una buona dose di ambizione e precisione per far funzionare al meglio la tua brand key.

C come: Comunicazione (la tua storia è il tuo DNA, comunicala al meglio)
La comunicazione è fondamentale per il tuo personal branding. La domanda “Come mi racconto?” infatti, mette sempre in difficoltà, o perché non si sa cosa rispondere, o perché non si sa come rispondere e la paura di non essere capita, si sa, gioca brutti scherzi. Niente panico: come prima cosa cerca di essere coerente. La tua storia è il tuo DNA, tienilo bene a mente; cerca di avere sempre chiara la tua mappa valoriale e la tua vision, solo così riuscirai a creare la tua mission, che ti servirà per il futuro. L’obiettivo da cui dovrai partire sarà l’intenzione di fare la differenza. Molti si raccontano, pochi si distinguono. Per parlare di te e riuscire a comunicare sono necessarie comprensione, precisione e professionalità, solo in questo modo la tua comunicazione si differenzierà dalle altre. Ultima parolina magica è coerenza, tutto quello che dici e che fai deve avere un filo logico dall’inizio alla fine. Se sei in crisi, affidati alla regola delle 5W (Who, What, Where, When, Why), potrà tornarti utile in molti momenti di difficoltà!

P come: Promozione (l’importanza di autosponsorizzarti sui social network)
Autosponsorizzarti è essenziale per farti conoscere. I social network, se usati con criterio, possono rappresentare il tuo secondo biglietto da visita. Creatività e originalità dovranno essere le tue parole d’ordine; esistono tante persone che si autosponsorizzano, cerca di essere quello che non sono gli altri. Ricordati di essere sintetica ed efficace, le persone non sono interessate alla storia della tua vita, ma piuttosto vogliono capire quali sono le tue ambizioni e dove vuoi arrivare. In questo modo riuscirai a catturare l’attenzione di chi ti legge e migliorerai la tua reputazione.

Ultima parola, non per importanza, autostima! Se non sei tu la prima fan di te stessa, non lo saranno di certo gli altri. In bocca al lupo!

Pubblicato il: 25 luglio 2016
Categoria:
COMMENTA

Devi essere registrato per poter lasciare un commento

RICHIEDI UNA MENTORSHIP

Le Mentor sono donne che hanno raggiunto posizioni lavorative appaganti e che mettono a disposizione il loro tempo e la loro esperienza in un percorso di mentorship a carattere personale e totalmente gratuito.

Angela Di Luciano
Editor
Valentina Serri
Partner Creattività
Lorena Capoccia
CEO
Francesca Panzarin
Cultural Management Freelance

Scopri