Elisabetta Ambrosi

Giornalista free lance

Giornalisti/Autori

Roma

Di cosa mi occupo:
Sono una giornalista professionista free lance, produco contenuti per testate nazionali, quotidiani e magazine, per lo più on line (ma non solo). Sono autrice di alcuni libri.

Perché sono in workHER:
Dopo la seconda maternità, ricominciare a lavorare - anche per le difficoltà oggettive del nostro settore, dove vigono sfruttamento e precariato - è stato difficilissimo. Faccio una grande fatica a pubblicare pezzi, nonostante un'esperienza quindicinale da professionista, e spesso spendo tempo per cercare notizie o approfondire temi che poi magari non trovano l'interesse dei committenti. Committenti che non pagano la malattia, i contributi, nulla. Sono un po' stanca di lottare e mi sento sprecata, avendo una laurea, un master e un dottorato in tasca. Andare all'estero non posso, per motivi familiari (eppure vorrei) perciò vorrei provare a reinventarmi o cambiare profilo o trovare nuovi committenti all'interno di una professione che pure amo. Mi interessa moltissimo il tema della conciliazione tra lavoro e maternità, su cui ho scritto moltissimo, e non mi dispiacerebbe occuparmi di questo e del problema - enorme - delle madri con figli piccoli che non trovano lavoro. Abito a Roma, città che offre poco o nulla da questo punto di vista (la Regione va un po' meglio, ma poco), ma sarebbe una sfida anche spostarsi e fare la pendolare. Tutto pur di scrollarmi di dossi questo senso di stagnazione: colpa della crisi, ma anche di chi utilizza un lavoro specializzato senza pagarlo degnamente (e sto parlando di testate importanti). L'editoria è sempre più un ambito accessibile a chi può permettersi di lavorare senza guadagnare: questo è il mantra del nostro settore, lo scambio assurdo tra il lavoro praticamente gratuito e il "ti diamo visibilità". Come se con la visibilità si potessero crescere i figli.