Ci hanno emozionato, divertito e a volte anche motivato: sono i film nominati all’ultima edizione degli Oscar. Ognuno insegna qualcosa, nella vita e nel lavoro. Ecco i motivi per amarli e aggiungerli alla lista dei nostri film preferiti.

foto_articolo2_1

The Room
In uscita il 3 marzo, Room, diretto da Lenny Abrahamanson, è un film basato sul libro “Stanza, letto, armadio, specchio” di Emma Donoghue, del 2010. Il film racconta la storia di una donna che, rapita e rinchiusa in un bunker per sette anni, trova in suo figlio e nella sua curiosità per il mondo esterno la forza di fuggire. La pellicola è valsa la statuetta come miglior attrice protagonista a Brie Larson.
Cosa abbiamo imparato
: oltre a essere un messaggio di speranza alle vittime di soprusi, il film è un inno alla forza femminile e alla resilienza, come donna e come madre. Forza che nasce al momento giusto, per ribellarsi a chi vuole i sogni e i desideri rinchiusi in una stanza.

foto_articolo2_2

Joy
Scritto e diretto da David O. Russell, con attrice protagonista Jennifer Lawrence, il film racconta della storia di Joy Mangano, la casalinga che inventò il Miracle Mop (la famosa scopa per i pavimenti). Per il ruolo da protagonista, la Lawrence è stata candidata all’Oscar come miglior attrice.
Cosa abbiamo imparato
: a non mollare nonostante le difficoltà. E di difficoltà, Joy, ne incontra un sacco. Se la cava nonostante gli imprenditori che vogliono rubarle l’idea, la sorellastra che la vuole mandare in bancarotta, gli imprevisti della vita. Inoltre, è una mamma che si reinventa giorno dopo giorno, diventando un’imprenditrice stimata e geniale. La sua perseveranza è la molla per la quale nessuno dovrebbe mai abbandonare i propri sogni: dovremmo ricordarcene tutte ogni volta che passiamo lo straccio per terra.

foto_articolo1_2

Carol
Film che è valso la candidatura a Cate Blanchett come miglior attrice non protagonista, racconta della storia d’amore tra una giovane donna, Therese, e Carol, una moglie insoddisfatta nel bel pieno di un divorzio.
Cosa abbiamo imparato
: che la diversità è un valore aggiunto, e che bisogna avere sempre il coraggio di portare avanti le proprie idee, senza cercare di essere ciò che non si è. Nella vita come nel lavoro.

 mad-max-sequels

Mad Max Fury Road
“In Mad Max sono una vera donna, non provo ad imitare un uomo”: è così che Charlize Theron ha commentato la sua ultima fatica, interpretando Furiosa, una guerriera che combatte per la propria libertà. Una tosta, in poche parole: una donna. Il film, tra l’altro, è stato quello che ha portato a casa più statuette: ben 6 premi, tra cui miglior montaggio e miglior sceneggiatura.
Cosa abbiamo imparato: “Questo ruolo celebra tutte le qualità delle vere donne. Ecco perché è stata una grande opportunità”, ha detto Charlize. Il film dimostra che, in realtà, la forza delle donne è straordinariamente normale e si può considerare una risposta a tutte le polemiche sulla rappresentazione delle donne nei film di Hollywood.

foto_artcolo2_3

Il caso Spotlight
Vincitore dell’Oscar come miglior film, Il caso Spotlight racconta della squadra di giornalisti che nel 2001 ha indagato su un gruppo di sacerdoti per abusi sessuali.
Cosa abbiamo imparato: il film è un simbolo di lotta all’omertà, sostenendo il coraggio di alzare la testa di fronte a chi ci vuole con la bocca chiusa. I giornalisti protagonisti dell’inchiesta sanno perfettamente i pericoli nel mettersi contro una grossa istituzione, ma non si lasciano intimidire, per amore della verità. Molto motivante!

foto_articolo1_3

The Danish Girl
Nelle sale cinematografiche da febbraio 2016 ,The Danish Girl (ambientato negli anni venti) è la commovente storia di Gerda Wegener, l’artista danese che ha sostenuto la scelta del marito di affrontare il primo intervento di riassegnazione sessuale della storia. La pellicola ha fatto vincere ad Alicia Vikander la statuetta come miglior attrice non protagonista.
Cosa abbiamo imparato
: che le donne, a volte, possono essere il vero supporto nella vita dei loro uomini. Che il sesso non c’entra (nella vita e sul lavoro) e che spesso credere nei propri sogni aiuta a realizzarli davvero (e questo vale sia per Gerda sia per Lili).

Pubblicato il: 1 marzo 2016
Categoria:
COMMENTA

Devi essere registrato per poter lasciare un commento

RICHIEDI UNA MENTORSHIP

Le Mentor sono donne che hanno raggiunto posizioni lavorative appaganti e che mettono a disposizione il loro tempo e la loro esperienza in un percorso di mentorship a carattere personale e totalmente gratuito.

Monica Regazzi
Partner BCG
Claudia Femora
Direttore Relazioni Esterne e Affari Istituzionali Boiron Italia
Raffaella Monzani
Responsabile Business Unit
Federica De Medici
Investor Relations

Scopri