Svolta storica nel mondo dello sport: in Norvegia calciatrici e calciatori avranno lo stesso compenso. Il merito? (Anche) degli uomini, che hanno scelto di abbassare il proprio stipendio mostrando la loro solidarietà verso le colleghe.

Qualche volta la parità si gioca anche sul campo di calcio. Succede nel Nord Europa, in Norvegia, dove dal 2018 le calciatrici e i calciatori della squadra di Oslo riceveranno lo stesso stipendio. Una vera e propria rivoluzione (considerato che l’Unione mondiale delle calciatrici lamenta da diversi mesi un trattamento di sfavore rispetto a quello degli uomini che praticano lo stesso sport) resa possibile non solo dall’aumento dello stipendio delle atlete, che salirà da 330 mila a 639 mila euro, ma anche dal “taglio” di quello maschile che oggi è di 697 mila euro e che dal prossimo anno scenderà fino a raggiungere quello delle colleghe.

Il “raddoppio” dello stipendio della squadra femminile segna la fine di una vera e propria discriminazione, resa possibile anche dalla scelta dei “compagni”, subito ringraziati dalle sportive, come ha postato la campionessa Caroline Graham Hansen su Instagram: “anche se per voi uomini si tratta di un piccolo sacrificio, per noi era una mossa ovvia da fare! Il fatto che diciate che una stessa busta paga sia la cosa giusta mi fa desiderare di gridare e di abbracciarvi tutti. Grazie per aver fatto questo passo per noi e per averci aiutato a inseguire i nostri sogni”.

 

Pubblicato il: 9 ottobre 2017
Categoria:
COMMENTA

Devi essere registrato per poter lasciare un commento

RICHIEDI UNA MENTORSHIP

Le Mentor sono donne che hanno raggiunto posizioni lavorative appaganti e che mettono a disposizione il loro tempo e la loro esperienza in un percorso di mentorship a carattere personale e totalmente gratuito.

Federica De Medici
Investor Relations
Maria Caramazza
Direttore Generale Fondazione ISTUD
Valentina Serri
Partner Creattività
Micaela Ferruta
Senior Sell Side Analyst

Scopri