Il progetto “Toponomastica al femminile” vede coinvolti gli studenti e i Comuni e ha come obiettivo quello di intitolare più strade a personaggi femminili

In Italia è più facile vedere una via o una piazza intitolate a personaggi di spicco maschili, piuttosto che a figure femminili: è ciò che emerge dal progetto “Toponomastica al femminile” (qui il sito) che sta prendendo piede in questo periodo, che sottolinea come per ogni 100 strade “al maschile”, se ne trovano solo 7 “al femminile”. Il progetto, partito nel 2012 grazie a un’idea dell’insegnante romana Maria Pia Ercolini, sta pian piano conquistando tutte le regioni italiane. L’ultima? La Sardegna, dove di recente il programma è stato presentato nel comune di Oristano. La ricerca, firmata dalla Commissione per le pari opportunità, ha coinvolto anche le scuole, i sindaci e i dirigenti scolastici degli otto comuni aderenti: Borutta, Ploaghe, Lotzorai, Fonni, Lunamatrona, Santulussurgiu, San Nicolò Gerrei e Villamassargia.
“Facciamoci caso”, commenta la Ercolini, “le poche strade intitolate a donne riguardano soprattutto martiri e sante. A Roma, addirittura, è più facile trovare una ‘via delle Zoccolette’ o una ‘via delle Streghe’, che avranno sicuramente il loro perché storico, ma che non aiutano a diffondere la cultura della parità di genere”.
E per diffondere questa cultura, è dai ragazzi che si deve partire: la Commissione pari opportunità regionale ha infatti voluto coinvolgere gli studenti delle scuole per avviare un lavoro di ricerca sul campo e scoprire le figure locali femminili che si sono distinte per i loro meriti, e che quindi hanno diritto a essere onorate con una via o una piazza nella propria terra.

Leggi anche:

Bandi femminili: ecco i migliori di novembre

Come si trova un socio: ecco i consigli per trovare la persona giusta

Volare con il paracadute: i consigli per avviare il tuo business senza lasciare il tuo lavoro

Pubblicato il: 14 novembre 2017
Categoria:
COMMENTA

Devi essere registrato per poter lasciare un commento

RICHIEDI UNA MENTORSHIP

Le Mentor sono donne che hanno raggiunto posizioni lavorative appaganti e che mettono a disposizione il loro tempo e la loro esperienza in un percorso di mentorship a carattere personale e totalmente gratuito.

Ludovica Lardera
CEO I-Faber Spa
Valentina Serri
Partner Creattività
Lorena Capoccia
CEO
Anna Maria Ricco
Responsabile Real Estate Italia Gruppo Unicredit

Scopri