In questa settimana verranno assegnati i Nobel 2016: scopriamo come funziona il premio, chi ha già vinto quest’anno e chi sono alcune delle donne che si sono aggiudicate la prestigiosa onorificenza.

Il Nobel è un premio assegnato alle personalità della scienza, della letteratura o delle relazioni internazionali che si sono distinte per il loro operato. Istituito nel 1901 per volontà di Alfred Bernhard Nobel (avete presente la dinamite? L’ha inventata lui!), la cerimonia delle consegne si tiene a Stoccolma il 10 dicembre di ogni anno. Ma cosa si vince? Di certo non una statuetta: il premio consiste in una somma in denaro, per la precisione poco meno di 900 mila euro. Finora, quest’anno, è stato assegnato a quattro uomini: Yoshinori Ohsumi, per la scoperta dell’autofagia delle cellule in campo medico, e David Thouless, Duncan Haldane e Michael Kosterlitz, per i loro studi sulla materia condensata. Le donne vincitrici negli anni, invece, sono 50: molte sono le perplessità riguardo al numero (e alle aree, dato che ben il 25% dei premi femminili riguardano la letteratura e la pace), ma per oggi ricordiamo solo quali sono i più belli, quelli da ricordare. Ecco alcune delle vincitrici del premio Nobel che meritano una menzione.

Marie Curie

La chimica polacca detiene diversi primati sul tema: è stata l’unica donna tra quattro scienziati ad aver vinto il premio due volte; l’unica, insieme a Linus Pauling, ad averlo vinto per due aree differenti e, infine, è membro dell’unica famiglia ad averne vinti addirittura quattro (insieme al marito, la figlia e il genero). Un vero record, meritato grazie agli studi sulla radioattività che le valsero la scoperta del radio e del polonio, oggi utilizzati per il trattamento di diverse malattie.

Grazia Deledda

E’ stata la prima italiana a vincere il premio, nel 1926. Lo stile della scrittrice sarda, infatti, è stato più volte oggetto del tentativo di incasellarlo in un movimento letterario: alcuni parlano di decadentismo, altri di verismo, ma la verità è, probabilmente, che sia stato il linguaggio unico a renderla così celebre, e in particolare l’utilizzo della lingua italiana associata alle forme dialettali dell’epoca. Una vera visionaria.

Elinor Ostrom

Altra donna, altro record: Elinor è l’unica donna ad aver vinto il Nobel per l’Economia nel 2009, anno in cui, tra l’altro, c’è stato un record di assegnazioni in rosa (ben cinque). L’economista ha vinto il premio per i suoi studi sulla governance e le risorse comuni. Le sue analisi sono state talmente tanto originali da valere la nascita di una nuova branca dell’economia pubblica: la “teoria della scelta pubblica”.

Malala Yousafzai

Come dimenticare, nel 2014, l’assegnazione del Nobel a Malala Yousafzai? Malala è la vincitrice più giovane della storia, e a soli 17 anni era già in prima linea nella lotta per i diritti civili e per il diritto all’istruzione in Pakistan. Curando un blog per la BBC, ha sensibilizzato l’opinione pubblica sul tema, ma aizzato l’ira degli estremisti, che nel 2012 hanno attentato alla sua vita con dei colpi di pistola alla testa. Fortunatamente è sopravvissuta e lotta ancora, senza aver paura di nessuno.

Youyou Tu

La cinese Youyou Tu è stata la dodicesima donna ad aggiudicarsi il premio Nobel per la medicina per i suoi studi sulla malaria. Ma quello della scienziata non è una scoperta qualsiasi: per la prima volta, infatti, è stata riconosciuta la valenza della medicina tradizionale cinese nella lotta al terribile male, attraverso l’impiego dell’artemisinina. E non solo: negli anni ’70 la sua competenza era già stata messa alla prova dal regime, che sospese le restrizioni sulle pubblicazioni scientifiche per la lotta alla malaria che mieteva sempre più vittime. Una vittoria anche di libertà.

Pubblicato il: 6 ottobre 2016
Categoria:
COMMENTA

Devi essere registrato per poter lasciare un commento

RICHIEDI UNA MENTORSHIP

Le Mentor sono donne che hanno raggiunto posizioni lavorative appaganti e che mettono a disposizione il loro tempo e la loro esperienza in un percorso di mentorship a carattere personale e totalmente gratuito.

Micaela Ferruta
Senior Sell Side Analyst
Lauretta Filangieri
Responsabile Marketing e Digital IntesaSanpaolovita
Cristina Tagliabue
Storyteller e produttrice audiovisiva
Gabrielle Fellus
Presidente e Trainer del Krav Maga Center KMIT e Consulente di Comunicazione

Scopri