Basta sentirsi inadeguate o incapaci, se si commette un fallo. Fare errori è inevitabile. Anzi, utile, come spiegano alcuni grandi innovatori. Ecco come le sviste possono aiutarci a crescere.

Basta WonderWomen. È il momento di imparare ad accettare i propri errori. Soprattutto per le donne. Lo dicono gli uomini: Mark Zuckerberg, per esempio, ha di recente dichiarato “Le persone di successo non solo imparano dai propri errori, ma impiegano la maggior parte del loro tempo a sbagliare”. E lo dicono le donne. “Dobbiamo abbandonare le aspettative della generazione post-femminista” ha affermato Debora Spar, presidente del Barnard College, una delle scuole femminili più importanti di New York, studiosa e autrice del libro Wonder Women (FarrarStraus&Giroux, pag. 321, € 15), “e imparare che riconoscere i propri limiti è normale, che ci sono cose che sbaglieremo o che faremo male”. Perché sbagliare è umano, ma l’importante, si sa, è non perseverare.

Un articolo pubblicato dalla rivista americana Psychologies, spiega che diversi studi hanno dimostrato che la paura di sbagliare inibisce la creatività e rende più insicure. Ma che basta cambiare prospettiva per trasformare anche il più piccolo incidente in un’occasione per imparare e rafforzarsi. Come fare? Abbiamo chiesto a Claudia Manzi, docente di Psicologia della Leadership e ricercatrice all’Università Cattolica di Milano, alcuni consigli. Eccoli:

 

  1. Sbagliare? È umano!

Non farne una tragedia: a volte sono proprio le proprie fragilità possono renderci più simpatiche agli altri. In caso di un errore, però, ricorda: riconoscere le proprie responsabilità è il primo passo per provare a risolvere un problema.

 

  1. Niente panico

Agitarsi e farsi prendere dal panico non porta a niente di positivo, ma complica la situazione. Le decisioni prese con questo stato d’animo sono irrazionali e ti portano a compiere inevitabilmente altri errori. Cerca di pensare piuttosto a che cosa puoi ricavare di buono da una difficoltà.

 

  1. Sincerità

Cerca di non nasconderti dietro a scuse. Essere sinceri, oltre a dimostrare la propria serietà, può aiutarti anche a fare buona impressione verso i colleghi o eventuali capi. E ricorda: quando devi spiegare cosa ti ha portato a compiere una determinata scelta non metterti sulla difensiva, ripercorri il ragionamento e le motivazioni che ti hanno spinto ad agire in quel modo.

 

  1. Impara dagli errori. Eviterai di ripeterli

Che cosa è andato storto? Perché? Che cosa potevo fare meglio? Sono le domande indispensabili per provare a trarre insegnamento da quello che è successo. E impara a perdonarti: in questo modo ti sarà più facile accettare anche i limiti degli altri.

 

Pubblicato il: 1 maggio 2015
Categoria:
COMMENTA

Devi essere registrato per poter lasciare un commento

RICHIEDI UNA MENTORSHIP

Le Mentor sono donne che hanno raggiunto posizioni lavorative appaganti e che mettono a disposizione il loro tempo e la loro esperienza in un percorso di mentorship a carattere personale e totalmente gratuito.

Lauretta Filangieri
Responsabile Marketing e Digital IntesaSanpaolovita
Cristina Tagliabue
Storyteller e produttrice audiovisiva
Claudia Manzi
Professore Associato di Psicologia Sociale
Lorena Capoccia
CEO

Scopri