Tra affitto e spese varie, lo stipendio sembra non bastare mai: ecco 5 idee per arrotondare senza aumentare le ore di lavoro settimanali (o quasi). E qualche trucco…

“Bastan poche briciole, lo stretto indispensabile…” è un motivetto che, di questi tempi, non va più tanto di moda. A parità di stipendio, infatti, il costo della vita è decisamente più alto, specialmente per chi abita solo o ha a carico i figli. Qualche soldo in più sul conto in banca, quindi, può sempre far comodo. Ma come? Vediamo 5 mini job da poter sfruttare.

Scrivere, scrivere, scrivere

Se si ha una certa attitudine nella scrittura, produrre pezzi brevi e leggeri sarà non solo un gioco da ragazze, ma anche piacevolissimo. Ci si può ritagliare un’ora di tempo la sera, prima di andare a dormire, o magari in pausa pranzo. Alcuni siti danno la possibilità di riscossione del guadagno con il raggiungimento di un minimo, come O2O . In alternativa, molti altri offrono la possibilità di produrre contenuti retribuiti: approfittane.

Tips in più: per avere il massimo dallo stipendio, è bene non trascurare i benefit; il cellulare aziendale, ad esempio, ma anche le convenzioni sanitarie e i rimborsi.

Non solo book crossing!

Per restare in tema cultura, anche vendere i propri libri (di studio o di piacere) può dare soddisfazione: piuttosto che lasciarli sullo scaffale a prendere polvere, ci si può rivolgere al Libraccio o a Cash4books , dove i libri saranno valutati economicamente e, semmai, comprati. Più facile di così?

Tips in più: con il guadagno della compravendita, si può costruire lentamente un Capitale di Sicurezza, come consiglia Andrea Giuliodori del blog EfficaceMente. Come? Non lasciando, ad esempio, che i risparmi si confondino con il resto dello stipendio, ma aprendo un conto separato.

 Sfruttare una passione…

Siete appassionate di pasticceria, dogsitting o (perché no) di idraulica? Fatelo sapere a Sfinz! Il sito – tutto italiano – permette di creare un proprio giro d’affari con utenti sicuri al 100%, perché selezionati da persone reali nella piattaforma stessa. Inserendo la propria prestazione, si può lavorare part time mettendosi d’accordo con l’utente in tempo reale.

Tips in più: Google è una risorsa preziosa non solo per guadagnare, ma anche per risparmiare. Google Shopping, ad esempio, seleziona i prezzi migliori, spesso molto più convenienti per lo stesso articolo in negozio. E la domenica sera, i siti lanciano offerte da urlo!

Far fruttare Instagram

Sembra impossibile? Eppure tra filtri, luminosità e prospettive, è probabile che qualcuno sia disposto a pagare per lo scatto al paesaggio toscano che avete fatto durante le vacanze. Basta caricarlo su Scoop Shot, e si guadagna grazie ai download fino a un massimo di dodici dollari per foto. Basta inserire nome, descrizione e dispositivo con cui è stata scattata la foto. Non male, no?

Tips in più: le foto non si fanno di certo chiuse in casa! E, secondo la scienza, comprare esperienze rende più ricchi. Lo conferma uno studio della Cornell University: meglio acquistare un viaggio, piuttosto che l’ultimo telefonino. Questo, perché le esperienze diventano “parte di noi”, al contrario dei beni materiali. E rendono più smart.

Viva l’artigianato!

Tra qualche mese sarà dato il via alla storica fiera milanese dell’artigianato e, per restare in tema, la si può anticipare vendendo i propri manufatti – ancora una volta – sul web. Il sito etsy.com da’ la possibilità di creare il proprio mercatino e stabilire il prezzo per t-shirt, gioielli o pelletteria. E chissà, magari farne una vera e propria fonte di guadagno…

Tips in più: un secondo lavoro (che sia leggero e senza troppo impegno) può aiutare a fare carriera; rende più flessibili e aiuta a imparare. Con i soldi in più, poi, si può investire sulla propria formazione. Il risultato? Sarete più competitive sul mercato del lavoro.

 

Pubblicato il: 20 settembre 2016
Categoria:
COMMENTA

Devi essere registrato per poter lasciare un commento

RICHIEDI UNA MENTORSHIP

Le Mentor sono donne che hanno raggiunto posizioni lavorative appaganti e che mettono a disposizione il loro tempo e la loro esperienza in un percorso di mentorship a carattere personale e totalmente gratuito.

Anna Maria Ricco
Responsabile Real Estate Italia Gruppo Unicredit
Claudia Manzi
Professore Associato di Psicologia Sociale
Carola Villafranca Soissons
AD di Proposition
Lauretta Filangieri
Responsabile Marketing e Digital IntesaSanpaolovita

Scopri