Scatoloni ovunque, armadi traboccanti vestiti che non mettiamo più, giornali e carte ormai inutili. Attenzione, perché il disordine in casa può compromettere la tua vita professionale, la tua autostima e la tua serenità: come spiega Marie Kondo, l’autrice bestseller del momento.

Quanto potere racchiude la capacità di riordinare la propria casa?

Moltissimo, secondo Marie Kondo, autrice de Il magico potere del riordino (Vallardi Editore, pagg. 256, €13,90). Con due milioni di copie vendute in tutto il mondo, l’autrice sostiene che non esista un ordine esteriore che non sia collegato a uno interiore. “Le vite di chi riordina in una volta sola, in poco tempo e senza tralasciare nulla sono destinate a cambiare radicalmente”: Marie Kondo rassicura così i suoi lettori, e li spinge a passare alla pratica, a sperimentare in prima persona le sue teorie.

Ormai famosa, la Kondo ha dato vita a un vero e proprio metodo, il Metodo Konmari, capace di guidare noi eterne disordinate nel difficile cammino del mettere ordine. Pronte? Ma prima di iniziare, la Kondo suggerisce di focalizzarsi su un paio di regole:

  • Abbandonate la soggettività nel metodo di organizzazione: meglio ragionare per punti, e affrontare il caos che governa la nostra casa (e la nostra testa) in maniera metodica e razionale.
  • Se si vive con altre persone, rispettate l’ordine e il disordine altrui, mai buttare via le cose degli altri senza autorizzazione.

 

Di seguito, le 10 regole irrinunciabili del Metodo Konmari:

  1. Riordinare la casa è un evento speciale. Abituati a riorganizzare tutto in una volta sola, senza suddivisioni per ambiente. Senza temere il famoso “effetto boomerang”.
  2. Riorganizzare per categoria? Certo! Riordinare con questa modalità è un ottimo modo per mettere a fuoco le categorie di oggetti in nostro possesso, in qualsiasi ambiente della casa si trovino.
  3. Non avere paura di buttare via. L’effetto catartico del sapersi liberare dell’eccesso ti sorprenderà, e darà nuovo valore a tutto ciò che rimarrà con te. Le carte in casa sono sempre moltissime: metti i documenti in salvo, tutto il resto nel cestino. Conserva solo ciò che ti è strettamente utile.
  4. Seleziona gli oggetti che ti regalano un’emozione positiva. Impara a volerti bene, selezionando solo gli oggetti che racchiudono ricordi “sani”, che ti rispecchiano ancora e ti danno forza e ottimismo. Elimina le zavorre emotive.
  5. Fotografie: cerca di non essere troppo sentimentale, mantieni solo quelle più significative, e concentrati sul futuro.
  6. Impara a volerti bene anche tra le mura domestiche, quando rimani sola con te stessa.
  7. Regala quei libri che stazionano sui tuoi scaffali da tempo, aspettando di essere letti. Se non li hai ancora letti, probabilmente non lo farai mai. Regalali! (E abbandona i sensi di colpa)
  8. Diffida di divisori e contenitori, diventeranno presto ricettacolo di oggetti inutili.
  9. Una volta ottenuto l’ordine desiderato in casa, impara a mantenerlo giorno dopo giorno.
  10. Svuota la tua borsa a fine giornata. Scontrini, flyer, biglietti: la borsa è il luogo del disordine per eccellenza.

 

Pubblicato il: 1 maggio 2015
Categoria:
Patrizia REBECCHI 1 settembre 2015 alle 18:24

ottimo riassunto del libro; sto applicando il metodo e ho scoperto , ahimè , che tutto in una volta, non vuol dire tutto in un giorno!, i lavori proseguono e il senso di leggerezza aumenta.

BARBARA gallone 2 settembre 2015 alle 19:34

Non ho letto il libro ma cercherò di procurarmelo. Sono una specialista dell’ordine in casa ma aspetto ancora cambiamenti radicali nella vita lavorativa, anche se alcuni passi in questa direzione li ho compiuti. Di sicuro su di me il fare ordine ha un effetto antistress e quel non so che di rassicurante.

COMMENTA

Devi essere registrato per poter lasciare un commento

RICHIEDI UNA MENTORSHIP

Le Mentor sono donne che hanno raggiunto posizioni lavorative appaganti e che mettono a disposizione il loro tempo e la loro esperienza in un percorso di mentorship a carattere personale e totalmente gratuito.

Angela Di Luciano
Editor
Marianna Martinoni
Fundraiser
Monica Regazzi
Partner BCG
Anna Maria Ricco
Responsabile Real Estate Italia Gruppo Unicredit

Scopri