Non solo curriculum. Oggi il lavoro si trova anche online. Ma come si costruisce la propria immagine sul web? E come la si rende interessante per le aziende in cerca di candidati? Ecco 5 consigli della rivista americana Forbes per capire come sfruttare al meglio tutto ciò che il web dice di noi.

 

Secondo una ricerca Adecco in Italia più del 23% di chi cerca un’occupazione viene contattato dai selezionatori via LinkedIn o Facebook e nel 7% dei casi il contatto si conclude con un’assunzione. “Almeno un quarto dei responsabili di risorse umane dice di aver escluso un candidato per contenuti trovati su web” ha affermato Ivana Pais, psicologa del lavoro all’Università Cattolica di Milano e autrice del libro Rete che lavora: mestieri e professioni nell’era digitale (Egea, 152 pag. 16.00 €), “per questo prestare attenzione alla propria reputazione digitale è fondamentale”.

Step 1. Cosa si dice di te online?

Cerca su Google il tuo nome. Almeno uno dei cinque migliori risultati dovrebbe riguardare siti legati al tuo settore lavorativo. Se non è così aggiorna (o apri) il tuo profilo LinkedIn: le pagine di questo social network hanno sempre maggiore visibilità nei risultati di ricerca di Google. Invece, per essere aggiornata sulle informazioni che ti riguardano approfitta del servizio Google Alert: indicando una parole chiave (il tuo nome ad esempio) riceverai una mail giornaliera o settimanale sulle nuove pagine web che la contengono.

Step 2. Prima, le informazioni migliori.

Gran parte dei selezionatori non va oltre i risultati delle prime tre pagine. Come fare a mettere prima le informazioni migliori? Usa i social network. Siti come Slideshare o LinkedIn sono utilissimi per mostrare subito i propri punti di forza. È lì infatti che ogni utente può mostrare ai selezionatori hobby particolarmente adatti al tipo di ruolo per cui ci si candida.

Step 3. Metti i tuoi hobby in vetrina.

Partecipa alle discussioni online. Nei forum o sui siti di domande e risposte, per esempio. Rispondi alle domande di altri utenti e approfittane per mostrare il tuo livello di conoscenza su un determinato argomento.

Step 4. Scegli cosa condividere.

Se hai un profilo Facebook e vuoi condividere solo una serie limitata di informazioni, utilizza i filtri della privacy. Basta andare su Opzioni e su Impostazioni sulla privacy. Qui puoi scegliere se rendere visibili i tuoi contenuti a tutti, solo agli amici o anche fare liste personalizzate. Un consiglio: attenzione ai tag, essere taggati rende pubbliche le foto che magari non avresti mai voluto girassero sul tuo profilo.

Step 5. Differenziati.

Hai un nome comune? Potresti essere confusa con un’altra utente. Usa la stessa foto per tutti i social e personalizza l’indirizzo URL con il tuo nick: solo così puoi evitare che i tuoi potenziali datori di lavoro finiscano in profili di chi ha il tuo stesso nome. Se invece vuoi rimuovere informazioni scomode o diffamatorie, affidati a servizi a pagamento. Il più famoso? Reputazioneonline.it, primo in Italia a dedicarsi alla costruzione delle identità digitali, si occupa di trovare ed eliminare tutto ciò che di negativo o di sbagliato vuoi rimuovere dal web.

 

Scarica l’infografica

Workher_WEB_Reputation

Pubblicato il: 1 maggio 2015
Categoria:
COMMENTA

Devi essere registrato per poter lasciare un commento

RICHIEDI UNA MENTORSHIP

Le Mentor sono donne che hanno raggiunto posizioni lavorative appaganti e che mettono a disposizione il loro tempo e la loro esperienza in un percorso di mentorship a carattere personale e totalmente gratuito.

Valentina Serri
Partner Creattività
Silvia Brena
Giornalista, CEO di una società di comunicazione
Carola Villafranca Soissons
AD di Proposition
Paola Fico
Head of Primary Markets and Regulatory Compliance

Scopri